Una piccola riflessione su una farsa che è l’espressione di uno sviluppo politico altamente pericoloso

Dato che signor Biden non è altro che una figura di Wall Street, l’esercito e i servizi segreti, i politici degli stati lobbycratici, insieme ai giornalisti delle corporazioni dei media e gli altri satelliti del sistema lobbycratico, si stanno almeno dimostrando ipocriti quando affermano che l’elezione del signor Biden è stata una vittoria per la democrazia. Dopo tutto, chi può dire che è la democrazia quando la differenza “cruciale” tra i signori Biden e Trump è che le risorse finanziarie di signor Trump provengono solo marginalmente da altri canali? Come può trattarsi di democrazia se le élite di potere e i loro satelliti vogliono soltanto giocare indisturbati al loro vecchio gioco di potere? Quindi questo gioco non è altro che un insulto a ciò che democrazia significa veramente. O il signor Biden non ha promesso che non cambierà nulla di fondamentale? Cioè, così come il signor Trump è un sintomo del sistema lobbycratico, il signor Biden è un altro. Semplice, non è vero? – Comunque, il fatto è che, tra l’altro, che la democrazia non è una questione semantica …

© Gioacchino Endemann